Carrello: 0 Prodotto Prodotti (vuoto)

Nessun prodotto

Spedizione Non ancora calcolato
Totale: 0,00 €

Attributi:
Quantità:
Totale:

Ci sono 0 prodotti nel tuo carrello C'è 1 prodotto nel tuo carrello

Totale prodotti
Spese di spedizione  Gratuito!
Totale
Continua con lo shopping Vai al carrello
Prodotto aggiunto con successo alla carrello
    Nuovo
    Istologia veterinaria

    Atlante a colori di istologia veterinaria

    Autori
    William J. Bacha - Linda M. Bacha

    50,00 €

    • publish date novembre 2022
    • ISBN 978-88-299-3280-1
    • Code Piccin 0184980
    • Pages 332
    • Binding Brossura
    Terza Edizione

    PREFAZIONE ALLA TERZA EDIZIONE

    Ci auguriamo che studenti e ricercatori continuino a trovare questo atlante una preziosa risorsa. Nella presente edizione, abbiamo ampliato molti dei capitoli iniziali che introducono i quattro tessuti fondamentali al fine di offrire al lettore delle basi più salde di istologia. Il glossario è stato ampliato e sono stati aggiunti altri contenuti, nella speranza che risultino utili. 

    Ancora una volta, molte grazie a tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione della prima e della seconda edizione del nostro atlante! Siamo riusciti a preparare la nostra impaginazione per la terza edizione grazie allo scanner fornitoci da zia Lila e zio Jack McKean e a Lola e Chip Wood. Grazie a Jessie Batcha per la revisione del nostro lavoro e a Tristan Bacha per essersi tenuto impegnato mentre noi lavoravamo! Abbiamo apprezzato molto i validi suggerimenti del professor Nancy Gartland e degli studenti
    della Scuola di Medicina Veterinaria dell’Università della Pennsylvania, così come quelli dei revisori e degli utilizzatori della  precedente edizione. Infine, ringraziamo Nancy Turner, Erica Judisch, Tracy Petersen, Erin Magnani e tutti gli altri della Wiley-Blackwell per il loro contributo alla realizzazione di questa edizione.

    PREFAZIONE ALLA SECONDA EDIZIONE

    Vogliamo ringraziare coloro che hanno usufruito della prima edizione per i loro suggerimenti. Riteniamo che l’integrazione di molti di questi consigli renderà questa edizione ancor più utile al lettore. 

    A tal proposito, abbiamo aggiornato il materiale per la seconda edizione scansionando tutte le diapositive originali ed etichettando
    nuovamente le figure. Abbiamo aggiunto tredici nuove fotografie e ne abbiamo ingrandite oltre un centinaio delle precedenti.

    Sono anche state ridisegnate quattro delle illustrazioni in bianco e nero fatte a mano. 

    Inoltre, è stato aggiunto un glossario di quasi 750 parole. 

    Lo stile, il formato e lo scopo di questa edizione rimangono gli stessi della prima edizione. 

    Continuiamo a considerare questo atlante come un riferimento utile e pratico per tutti coloro che sono interessati a capire ed interpretare i preparati istologici e citologici.

    PREFAZIONE ALLA PRIMA EDIZIONE

    Abbiamo scritto questo atlante principalmente per soddisfare un’esigenza dello studente di medicina veterinaria, tuttavia riteniamo che anche i clinici, i liberi professionisti ed i ricercatori, lo troveranno un valido riferimento per i tessuti e gli organi sani. 

    Al momento, gli studenti si affidano fortemente, se non esclusivamente, ad atlanti di istologia umana come supporto per il laboratorio. 

    Esistono, ovviamente, delle somiglianze tra gli organi ed i tessuti degli animali domestici e quelli umani. Tuttavia, sono presenti
    anche delle differenze che raramente vengono descritte negli atlanti che vertono espressamente sull’istologia umana. 

    Il nostro obiettivo è stato quello di comparare l’organizzazione istologica degli organi in una molteplicità di animali domestici. Nel
    caso in cui i tessuti e gli organi appartenenti a specie diverse presentassero caratteristiche strutturali comuni, abbiamo selezionato
    esempi rappresentativi. Qualora, invece, fossero presenti delle differenze, abbiamo fornito specifici esempi relativi ad una particolare specie. Sono incluse nell’atlante diverse specie di interesse veterinario quali cani, gatti, cavalli, bovini, pecore, capre, suini e polli. 

    Tutte le microfotografie e le illustrazioni sono originali. Alcune illustrazioni sono state realizzate a mano libera, mentre altre con
    l’ausilio di una camera lucida. Sono stati utilizzati esclusivamente il microscopio ottico e le microfotografie a colori. Abbiamo scelto il colore piuttosto del bianco e nero data la sua corrispondenza ai preparati colorati. I preparati istologici sono stati realizzati da noi
    autori, fatta eccezione per quei pochi preparati istologici che ci sono stati gentilmente concessi o che abbiamo acquistato. I campioni di organi freschi sono stati ottenuti al macello o da animali che sono stati sottoposti ad eutanasia per ragioni diverse. Tutti i preparati sono stati realizzati mediante inclusione in paraffina, tranne gli strisci (sangue, midollo osseo e vaginale), i preparati ottenuti per distensione (mesenteri), l’osso compatto ottenuto per macerazione ed un preparato incluso in resina. Tutti i vetrini sono stati colorati con ematossilina ed eosina, salvo diversa indicazione. Gli ingrandimenti delle microfotografie sono da intendere come ingrandimenti totali (ingrandimento della fotografi a X obiettivo X lente del proiettore). 

    In ogni parte dell’atlante, le strutture cave, come ad esempio vasi sanguigni, tubuli renali e alveoli, sono generalmente identificate etichettando il lume della struttura. 

    Molte volte l’aiuto è giusto dietro l’angolo. 

    Un giorno il Dr. Henry Stempen, il cui ufficio si trovava in fondo al nostro corridoio alla Rutgers University di Camden, nel New Jersey, si è fermato e mi ha off erto i suoi talenti artistici.

    Ci teniamo a ringraziarlo per le sue eccellenti illustrazioni a penna ed inchiostro di varie parti animali, che sono un po’ lontane dai
    funghi che disegna abitualmente. La nostra gratitudine va inoltre a Ms. Kathleen Carr per le sue attività di segreteria.

    Ringraziamenti speciali sono estesi anche al Dr. Edward Zambraski, Ms. Kathleen O’Hagan e Ms. Gail Th omas del Cook College, Rutgers University, per averci messo a disposizione materiale suino fresco e ai Dr. Berry Jesse e Dr. James Harner per averci fornito parti di pecora. 

    Senza la completa disponibilità delle strutture e delle attrezzature del Dipartimento di Biologia della Rutgers, la processazione dei
    tessuti e le microfotografie non avrebbero potuto essere realizzati. Un ringraziamento speciale è rivolto al Dipartimento per tale cortesia. 

    Questo libro non avrebbe mai avuto un inizio se non fosse stato per la generosità del Dr. Leon Weiss, Dipartimento di Biologia
    Animale, Scuola di Medicina Veterinaria dell’Università della Pennsylvania, che ci ha offerto di insegnare nel laboratorio di istologia
    veterinaria e ci ha gentilmente concesso di accedere alla collezione dei vetrini e alle strutture del Dipartimento. Vorremmo anche
    esprimere il nostro apprezzamento alle seguenti persone della Scuola di Medicina Veterinaria dell’Università della Pennsylvania:
    Mr. Richard Aucamp e Mrs. Kathy Aucamp, per averci fornito campioni, vetrini, consigli e assistenza in svariati modi; Dr. Mark Haskins per averci gentilmente messo a disposizione materiale fresco ottenuto da gatti e cani; Dr. John Fyfe e Dr. Vicki Meyers-Wallen per averci fornito strisci vaginali di cagna; Dr. E Ms. Loren Evans e Dr. David McDevitt per averci prestato materiale di consultazione; Dr. Peter Hand e Ms. Graziella Man per il materiale fornitoci sul sistema nervoso; Dr. Helen Acland, Dr. Linda Bachin, Mr. James Bruce, Dr. Sherrill Davison, Ms. Dawn Dowling, Dr. Robert Dyer, Dr. Robert Eckroade, Dr. George Farnbach, Dr. David Freeman, Dr. Wendy Freeman, Dr. Alan Kelly, Mr. Joseph McGrane e Dr. Mary Sommer per il loro tempo e il loro riguardo nell’aiutarci ad ottenere i campioni di tessuto. 

    Siamo grati al Dr. Carol Jacobson e al Dipartimento di Anatomia del College di Medicina Veterinaria della Iowa State University
    per aver fornito preparati istologici e materiale di testo preziosi. 

    La nostra gratitudine va inoltre alla Hill’s Prodcuts, Topeka, Kansas e alla Pitman-Moore, Inc., Washington Crossing, New Jersey,
    per il loro generoso contributo finanziario. 

    Molte grazie anche a: Dr. Caroline Czarnecki del College di Medicina Veterinaria dell’Università del Minnesota, per aver fornito
    copie della sua guida informativa di laboratorio; Dr. Deborah Ganster, Dr. James Lawhead, Dr. Virginia Pierce, Dr. Maria Salvaggio, Dr. Barbara Strock e Dr. Cindi Ward per averci fornito assistenza nell’ottenere i campioni di tessuto; Mr. Jeff Bringhurst, Bringhurst
    Brothers, Tansboro, New Jersey, per averci permesso di accedere a materiale fresco di grandi animali; Longenecker Hatchery, Elizabethtown, Pennsylvania, per aver fornito campioni di pollo; Ms. Susan Ulrich, Cornell University Press, per averci prestato bibliografia difficilmente reperibile; le persone volenterose della Optical Apparatus Company Inc., Ardmore, Pennsylvania, per le forniture e per l’assistenza strumentale; Mr. Charles Behl e Mr. James Durso della Webb and Company Inc., Cherry Hill, New Jersey, per il loro gentile servizio e gli utili consigli. 

    Siamo debitori a Mr. William J. Bacha, Sr., per averci costruito un’eccellente light box, e a Mr. Th omas H. Wood, Jr., per averci fornito le stampe in bianco e nero delle nostre microfotografie, facendoci risparmiare ore e ore di faticoso lavoro in camera oscura. Grazie a Barbara Frasco, Esq., per i suoi preziosi consigli. 

    Ci togliamo i cappelli anche di fronte a Snuff , Chew, Chapter Seat, Angel, Clyde e a tutti gli altri animali per la loro partecipazione.
    Desideriamo estendere la nostra gratitudine anche a tutti coloro della Lippincott Williams & Wilkins i cui sforzi hanno contribuito
    a realizzare questa edizione. Siamo particolarmente grati a Carroll C. Cann e Jennifer D. Weir per i loro consigli professionali, per la
    loro cortesia e per la loro assistenza. 

    William J. Bacha, Jr.
    Linda M. Bacha

    Prime pagine

    Dimensione del file (59.13k)

    No customer comments for the moment.

    Scrivi la tua recensione