Cart: 0 Product Products (empty)

No products

Shipping To be determined
Total: 0,00 €

Attributes:
Quantity:
Total:

There are 0 items in your cart. There is 1 item in your cart.

Total products
Total shipping  Free!
Total
Continue shopping Proceed to checkout
Product successfully added to your shopping cart
Otorinolaringoiatria

Otoneurologia

Semeiotica e Clinica

65,00 €

Authors
Megighian
Semeiotica e Clinica
  • Publication date January 2008
  • ISBN 978-88-299-1877-5
  • Piccin Code 1312850
  • Pages 278

Presentazione

del Prof. Gianfranco Testa

Direttore del Dipartimento di Scienze Neurologiche e Psichiatriche dell’Università di Padova

Ho letto con piacere e con molto interesse il libro: Otoneurologia di David Megighian, e devo complimentarmi sull’accuratezza illustrativa, la precisa ed articolata descrizione dei vari quadri clinici neurologici e la chiarezza con cui sono stati trattati. D’altra parte, l’Autore non poteva non offrire un excursus così ricco di dati semeiologici e clinici, utili per un più corretto orientamento diagnostico, data la sua lunga esperienza nel campo della vestibologia acquisita sia all’estero che presso la Clinica Otorinolaringoiatrica dell’Università di Padova, diretta da Michele Arslan, un pioniere di questa materia e infine per la sua ormai più che decennale attività didattica come docente di Neurotologia presso la Scuola di Specializzazione in Neurologia e Neurochirurgia.

Sono convinto che questo trattato verrà sicuramente accettato con favore non solo dai Neurologi e dai Neurochirurghi, ma anche dai Colleghi d’altre specialità mediche perché numerosi dei quadri clinici otoneurologici, data la loro origine plurifattoriale, non sono più espressione soltanto di una patologia distrettuale ma anche di processi patologici che interessano diversi organi e apparati.

è ammirevole, infine, che un decano della Scuola Medica Padovana, abbia ancora una spinta motivazionale a trasmettere cultura alle più giovani generazioni, che ne debbano trarre un esempio illuminante a proseguire in un continuo aggiornamento nel campo delle scienze mediche.

Gianfranco Testa

Presentazione

del Prof. Alessandro Martini

Direttore della Sezione di Clinica Otorinolaringologica dell’Università di Ferrara

Quando il dottor Piccin mi ha chiesto di scrivere la prefazione al libro “Otoneurologia. Semeiotica e Clinica” del Prof. David Megighian, la mia prima reazione è stata di incredulità e stupore. Non credo capiti di frequente che sia chiesto ad un “allievo” di scrivere la prefazione ad un lavoro di uno dei suoi “maestri”. Quando sono entrato nel 1973 nella prestigiosa Clinica Otorinolaringojatrica dell’Università di Padova diretta dal Prof. Michele Arslan, il Prof. Megighian mi prese subito sotto la sua ala. La memoria è subito corsa ai pomeriggi-serate passate a discutere con il Prof. Megighian di malattie e di fisiologia dell’apparato vestibolare, nel suo studio o nella fornitissima biblioteca della clinica (venivo anche utilizzato per passare sotto la vetrata divisoria tra la sala di lettura e la biblioteca vera e propria, per poter prendere, e poi riportare, i volumi necessari all’approfondimento dell’argomento in discussione, finchè una volta non “agganciai” con il camice la vetrata, facendola precipitare in mille pezzi, per pura fortuna senza conseguenze per noi presenti, sé non quella di rendere nota a tutti la nostra attività “clandestina”).

Ho letto con molto interesse questo completo compendio di Otoneurologia, frutto di più di cinquant’anni di appassionata esperienza clinica e ricerca sperimentale nel campo dei disturbi dell’apparato vestibolare. Il testo sarà sicuramente un punto di riferimento per tutti quelli che vorranno cimentarsi nel campo dello studio della vertigine sia di origine vestibolare che inserita nel più complesso quadro delle patologie neurologiche. Il testo è frutto infatti oltre che della personale esperienza del Prof. Megighian, della collaborazione di colleghi, in particolare Oftalmologi e Neurologi, che per anni hanno collaborato con l’Autore; ma non è, come sempre più spesso avviene, il risultato di collaborazioni plurime e spesso senza un reale filo conduttore. Mi auguro che questa opera che ha visto l’Autore fortemente impegnato anche dopo aver terminato la vita accademica ufficiale, trovi la diffusione ed il riconoscimento che merita.

Alessandro Martini

Prefazione

L’idea di raccogliere in un testo i principali quadri clinici otoneurologici è nata dal desiderio di offrire ai Colleghi, non solo Otoiatri, Oculisti, Neurologi, Neurochirurghi, la possibilità di una facile consultazione di queste forme cliniche che col trascorre del tempo hanno richiamato un interesse sempre più vasto. Infatti, molte delle manifestazioni otoneurologiche rappresentano una parte di rilievo del corredo sintomatologico di numerose malattie a carattere generale la cui valutazione diagnostica richiede un contributo pluridisciplinare.

Grazie alla generosa disponibilità dell’Editore Dott. M. Piccin, vede la luce, dopo anni dalla mia precedente pubblicazione “L’Elettronistagmografia”, questo volume frutto di una lunga esperienza nel campo della patologia otoneurologica.

A brevi note sull’anatomia e fisiologia del Sistema vestibolare, segue la descrizione delle caratteristiche semeiologiche delle lesioni otoneurologiche e delle indagini cliniche che vengono eseguite sul paziente per una corretta valutazione diagnostica. Nel secondo e terzo Capitolo sono descritti i principali quadri clinici otoneurologici d’origine periferica e centrale. La numerosa casistica, corredata da referti elettronistagmografici e neuroradiologici appartiene al Servizio di Otoneurologia della Clinica ORL di Padova, che ho diretto per oltre trent’anni.

Desidero ringraziare i Colleghi che hanno accettato l’invito a collaborare, per la loro particolare competenza, alla stesura di alcuni degli argomenti. Un grazie sentito ai colleghi: Prof. G. Testa e Prof. A. Martini che hanno accettato l’invito di scrivere la presentazione al mio libro.

Un devoto ricordo va al mio Maestro Prof. M. Arslan che ha voluto indirizzarmi allo studio e alla ricerca nel campo della fisio-patologia del Sistema vestibolare. Argomento per alcuni aspetti avvincente ma nello stesso tempo assai complesso se si considera l’importanza che tale Sistema ha nella realizzazione dell’immagine dello spazio, quel “Gesamtbild” che si forma mediante l’integrazione e la modulazione delle numerose e varie afferenze spaziali: labirintiche, propriocettive, somatiche, sensoriali. La regolazione costante del nostro equilibrio avviene grazie a questo processo mirabile che si svolge, tra un ricco intreccio di vie e centri nervosi, per mezzo di meccanismi fisiologici alcuni dei quali non ancora completamente conosciuti.

D. Megighian

No customer comments for the moment.

Write your review

Related products